Category: Database

Sort: Date | Title | Views | | Comments | Random Sort Ascending
View:

Corso SQL ITA 21: stored procedures / 3 – parametri di input (MySQL)

12 Views0 Comments

Creiamo stored procedures che ricevono dall'esterno valori da usare nel codice SQL in modo da parametrizzare i comandi. Iniziamo con MySQL vedendo anche come definire variabili di lavoro che mantengono il loro val...

Corso SQL ITA 20: stored procedures – 2

7 Views0 Comments

Creare e usare una semplice stored procedure con MySQL e SqlServer. LEGAL Il video contiene solo la registrazione con il mio commento audio (senza altri video, immagini o audio) di una sessione di lavoro con soft...

Corso SQL ITA 19: stored procedures – 1

20 Views0 Comments

Le stored procedures non solo complementano le views ma ne superano alcuni limiti. In questo video: cosa sono e quali vantaggi comportano. Ne approfitto anche per spiegare con un esempio cosa sia la tecnica 'SQL injec...

Corso SQL ITA 18: le views (viste) – 3

5 Views0 Comments

Uso delle query annidate con le viste: quali i limiti? Ed in generale quali altri limiti? E sono gli stessi cambiando DBMS? In ogni caso le viste portano grandi vantaggi: ed è con una discussione di questi che complet...

Corso SQL ITA 17: le views (viste) – 2

7 Views0 Comments

Fino a che punto una vista può essere considerata equivalente ad una tabella fisica? Si possono costruire query meno che banali (order by, group by)? E si possono modificare o eliminare dati tramite una vista e se sì ...

Corso SQL ITA 16: le views (viste) – parte prima

12 Views0 Comments

I data base professionali fanno un uso esteso di questa caratteristica; scopriamo insieme il perchè: cos'è una vista, come si crea e come si usa. LEGAL Il video contiene solo la registrazione con il mio commento...

Corso SQL ITA 15: outer join (join esterne)

10 Views0 Comments

Da che mondo è mondo una join restituisce un risultato quando c'è un legame tra una riga di una tabella ed una riga di un'altra. Ma potrebbe interessare sapere quali sono invece le righe 'isolate'? Certo! Corrisponder...

Corso SQL ITA 14: theta join

8 Views0 Comments

Si conclude l'argomento relativo alle inner join con le theta che rispetto vostre conoscenze apporta veramente qualche cosa di nuovo e decisamente utile. Si parte da un piccolo caso di studio che farà apprezzare quest...

Corso SQL ITA 13: inner join, natural join ed equi join

33 Views0 Comments

Forse vi sorprenderà sapere che le Join (congiunzioni) tra tabelle che normalmene usate sono solo un caso particolare di un universo molto più ampio. Iniziamo qui ad esplorarlo facendo il punto su ciò che già conoscet...

Corso Progettazione DB ITA 18: 2a e 3a forma normale. Fine della playlist (almeno per ora)

16 Views0 Comments

Il nemico di ogni buon progetto DB: le anomalie. Riconoscerle. Trattarle con il processo di normalizzazione: la seconda e la terza forma normale.

Corso Progettazione DB ITA 17: normalizzazione di uno schema relazionale, prima forma normale

12 Views0 Comments

Il nemico di ogni buon progetto DB: le anomalie. Riconoscerle. Trattarle con il processo di normalizzazione: la prima forma normale.

Corso Progettazione DB ITA 16: e-commerce, ultima parte

10 Views0 Comments

Viene completato il caso di studio 'E-commerce'.

Pagina 1 di 612345...Ultima »

Di più su Database

In informatica, il termine database, in italiano, base di dati o banca dati (a volte abbreviato con la sigla DB), indica un insieme organizzato di dati.

Le informazioni contenute in un database sono strutturate e collegate tra loro secondo un particolare modello logico scelto dal progettista del database (ad es. relazionale, gerarchico, reticolare o a oggetti). Gli utenti si interfacciano con i database attraverso i cosiddetti query language (query di ricerca o interrogazione, inserimento, cancellazione, aggiornamento ecc.) e grazie a particolari applicazioni software dedicate (DBMS).


Descrizione

Generalità

Il termine “database” può anche indicare contemporaneamente:

  • l’archivio a livello fisico (hardware) cioè il sistema con i supporti di memorizzazione (es. hard disk) che contengono i dati stessi e il processore per l’elaborazione di questi (database server);
  • l’archivio a livello logico cioè i dati strutturati e la parte software cioè il database management system (DBMS) ovvero quella vasta categoria di applicazioni che consentono la creazione, manipolazione (gestione) ed interrogazione efficiente dei dati.

Informalmente e impropriamente, la parola “database” viene spesso usata per indicare il database management system (DBMS) riferendosi dunque alla sola parte software. Un client di database lato client interagisce con il DBMS e quindi anche con il database in senso fisico.

Nei database più moderni, ovvero quelli basati sul modello relazionale, i dati vengono suddivisi per argomenti (in apposite tabelle) e poi tali argomenti vengono suddivisi per categorie (campi) con tutte le possibili operazioni di cui sopra. Tale suddivisione e funzionalità rende i database notevolmente più efficienti rispetto ad un archivio di dati creato ad esempio tramite file system di un sistema operativo su un computer almeno per la gestione di dati complessi.

La diffusione dei database, e dei relativi sistemi DBMS di gestione, nei sistemi informativi moderni è enorme e capillare essendo un componente base di un sistema informativo attraverso il rispettivo sistema informatico: si pensi a tutte le attività commerciali di gestione di magazzino, gestione clienti, a sistemi di immagazzinamento di dati personali o pubblici nella pubblica amministrazione e nelle imprese private (es. banche e aziende), contabilità ecc. I database sono presenti anche all’interno dell’architettura three-tier delle applicazioni web dove rappresenta il data layer ovvero la persistenza dei dati. La gestione e lo sviluppo dei database attraverso DBMS è diventata nel tempo una branca a tutti gli effetti dell’informatica moderna.

Server di database

Un Server di database è la parte del DBMS (e, per estensione, il server su cui il programma opera) che si occupa di fornire i servizi di utilizzo del database ad altri programmi e ad altri computer secondo la modalità client/server. Il server memorizza i dati, riceve le richieste dei client ed elabora le risposte appropriate.

Tra i più diffusi DBMS open source troviamo:

  • MySQL
  • MariaDB
  • Firebird SQL
  • PostgreSQL

I più diffusi sistemi commerciali sono:

  • Oracle
  • IBM DB2
  • Microsoft SQL Server
  • Sybase
  • Microsoft Access
  • Teradata

I database server sono complessi sistemi software concepiti in un linguaggio binario, oltre che per memorizzare i dati, anche per fornire un accesso rapido ed efficace a una pluralità di utenti contemporaneamente e garantire protezione sia dai guasti che dagli accessi indebiti (sicurezza o protezione del database)

cit. Wikipedia Base di dati